Furti in casa, sorveglianza in strada

Nuova ondata a Gravere: il sindaco incontra i cittadini allarmati

Dopo Bussoleno, S.Giorio, Meana, adesso è toccato a Gravere entrare nel mirino dei ladri. E non è un’ondata di furti in casa qualsiasi: ci sono stati giorni in cui si sono contate fino a nove incursioni nelle abitazioni. Non tutte andate a segno, qualcuna è stata sventata dall’allarme lanciato dai proprietari delle case, in altre il bottino non è stato ingente, ma molti graveresi si sono trovati loro malgrado a fare i conti con uno stillicidio di danni a recinzioni e infissi che da soli superano di gran lunga quelli del denaro o dei gioielli sottratti nottetempo. Lo stesso sindaco Sergio Calabresi, che venerdì ha ascoltato i suoi cittadini in un incontro pubblico sull’argomento, comprende il disagio della gente: «Non se ne può più, i cittadini vogliono farsi giustizia da soli, perché non era mai accaduto di subire tutti questi furti nelle case - spiega - abbiamo concordato con i residenti delle azioni di controllo. Non voglio chiamarle ronde, però vogliamo presidiare il territorio».

su Luna Nuova di martedì 15 luglio 2014

 


0

Commenti degli utenti