Morì in Grecia: indagine archiviata

Giaveno: ferito cadendo da un muretto di due metri, le cure non gli salvano la vita

La giustizia greca ha archiviato il fascicolo aperto per la morte di Massimo Baron, il 51enne commercialista giavenese vittima di un incidente accadutogli il giorno di Ferragosto durante la vacanza sull’isola di Andros nell’estate del 2013. «Purtroppo è finita così. Mi sento una cittadina di serie B, sono un po’ arrabbiata con il consolato e con l’ambasciata: se si fosse trattato di un fatto più eclatante o con coinvolta una persona famosa, forse le cose sarebbero andate diversamente- si rammarica la vedova, Michela Versino, insegnante di informatica nella scuola pubblica - Basti dire che c’è voluto un anno solo per avere il referto dell’autopsia. E solo dopo l’interessamento dei giornali. Dopo l’incidente i responsabili della struttura turistica sono spariti nel nulla, non mi hanno fatto neanche le condoglianze». La signora Versino avrebbe voluto capire se quell’incidente poteva avere un responsabile, i soccorsi sono stati forniti nei tempi giusti e se le cure mediche assicurate al marito siano state appropriate.

su Luna Nuova di martedì 21 aprile 2015

 


0

Commenti degli utenti