A rischio il discattamento dei vigili del fuoco

Giaveno: poche le risorse e le nuove leve bloccate dalla burocrazia

Giaveno rischia seriamente di perdere i suoi vigili del fuoco. Manco a dirlo, colpa delle ristrettezze economiche in cui versa la nazione, oltre a degli ostacoli burocratici che tagliano le gambe in partenza a chi avendo buona volontà e tempo da dedicare alla comunità, vorrebbe unirsi al gruppo cittadino. Il primo “incriminato” è il blocco delle assunzioni del corpo dei pompieri permanenti, che impedisce anche lo svolgimento dei corsi di abilitazione rivolti ai volontari, e di conseguenza interrompe l’ingresso di nuove leve nei vari distaccamenti distribuiti sul territorio. Un assottigliamento delle fila che riguarda tutte le caserme, anche quella cittadina, che in passato ha contato fino a 40 volontari operativi, mentre oggi i pompieri abilitati al servizio sono solo più una ventina. Pochi per garantire un servizio d’emergenza efficace. 

su Luna Nuova di venerdì 16 ottobre 2015

 


0

Commenti degli utenti