No Tav, 5mila valsusini (e non solo) in marcia con i terremotati

Bussoleno-S.Didero: al corteo sotto la pioggia anche i No Tap pugliesi

GUARDA LA FOTOGALLERY


Oltre 5mila i manifestanti che oggi hanno preso parte alla marcia organizzata dal Movimento No Tav per ribadire la contrarietà alla costruzione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione. Un corteo colorato e chiassoso come sempre, che ha marciato dalla piazza della Stazione di Bussoleno fino al presidio No Tav di S.Didero in località Baraccone, nonostante la pioggia continua che ha caratterizzato la giornata.
Per la prima volta tra i sindaci della valle c’era anche un rappresentante della città di Torino, il vide sindaco Guido Montanari, un segnale chiaro su come la nuova amministrazione del capoluogo targata Movimento 5 Stelle sia avversa al progetto Tav.
La manifestazione ha visto sfilare nel corteo anche i rappresentati del movimento No Tap, i pugliesi che si oppongono alla realizzazione del gasdotto tra gli ulivi della loro regione; e il Comitato Terre in Moto delle Marche. Per la spaghettata finale al centro polivalenti di S.Didero infatti è prevista una amatriciana solidale per testimoniare la vicinanza del popolo No Tav a chi nelle terre colpite dal terremoto non si rassegna all’abbandono di coltivazioni, pascoli e stalle.
Sul piano dell’ordine pubblico, non c’è stato nulla da segnalare.




0

Commenti degli utenti