REPORTAGE Cento code: un giorno nel canile tra pappe e sgambate

Il prezioso lavoro della struttura consortile Acsel di S.Antonino: a tre mesi dall?apertura già effettuate 80 catture in val Susa

Squilla il telefono, al canile consortile “Cento code” di Sant’Antonino: è una signora che segnala la presenza di tre cani vaganti, forse da caccia, sul territorio di Caprie. Pochi minuti dopo ecco un altro cane disperso alla stazione di Sant’Antonino, che il personale Enpa, dopo aver...


su Luna Nuova di venerdì 13 ottobre 2017

 

0

Commenti degli utenti