CAMPIONE

Davide Cerrato, l'alpino che fa rima con cecchino

Maresciallo di Rivoli, è uno dei più forti tiratori del mondo

28 Dicembre 2011 - 17:38

Davide Cerrato

Davide Cerrato

Le discipline del tiro d’azione hanno avuto un crescendo di gradimento da parte degli sportivi amanti del tiro con arma da fuoco e da alcuni anni offrono agli appassionati varianti “tattiche” senza precedenti.
Senza addentrarci troppo in un crogiuolo di acronimi e sigle, è rivolese uno dei più importanti campioni interdisciplinari di tiro “action” del mondo: si chiama Davide Cerrato, 45 anni, maresciallo capo della Brigata Alpina Taurinense. Cerrato è istruttore di tiro sportivo e operativo nel Gruppo sportivo Esercito, maestro d’armi e insegnante delle principali discipline di tiro oltre ad essere il titolare della “Scuola Tanfoglio”.
Se una delle più importanti case produttrici di armi del nostro Paese come la prestigiosa azienda bresciana lo ha nominato titolare della propria scuola d’istruzione, non occorre dilungarsi oltremodo sulla presentazione.
Cerrato non è solo un grande istruttore, ma anche uno degli agonisti più prestigiosi che l’Italia annovera nelle discipline del tiro dinamico (Ipsc), nel tiro pratico-difensivo (Fiids, Idpa) e nel tiro sequenziale a bersagli metallici (Steel Challenge).
Cerrato spara 70mila colpi all’anno tra allenamenti e gare, tecnica sopraffina con armi corte (handgun) e fucili in calibro 12 (shotgun). E sfoggia un palmares da Gran Master che dal 1999 ad oggi si gonfia inesorabilmente di medaglie d’oro e podi, individuali e a squadre, in ambito nazionale, europeo e mondiale senza soluzione di continuità. E’ stato commissario tecnico della Nazionale nel 2009.
Per capirci, Cerrato è uno che quando non è in vena si piazza terzo… Per diventare campioni, la sua ricetta sembra l’uovo di Colombo: «Far quadrare lavoro, hobby e famiglia non è semplice. Mi aiuta la grande sensibilità di mia moglie Valeriana e il poter vivere nelle armi attraverso il mio lavoro. Ma diventare numeri uno e poi confermarsi costa sacrificio, dedizione e lo sviluppare in questi ambiti una straordinaria capacità di concentrazione, che poi ti torna utile in tutto quello che fai».
Ma non solo: «Alla base resta una straordinaria passione e la voglia di divertirsi nel tiro. Solo così si può progredire costantemente e motivare tanti sacrifici quotidiani».
Tatticamente parlando, Cerrato è un fuoriclasse completo: rapidità di spostamento e di pensiero, una mira implacabile unita a uno stile d’ingaggio veloce ed elegante, da far sembrare il tutto di una semplicità disarmante, soprattutto con l’inseparabile Tanfoglio Buz in calibro 40 con ottica: «Un’arma eccezionale. Mi ha accompagnato al Mondiale greco di quest’anno e fatto trionfare nella divisione Modified all’Europeo Ipsc dello scorso anno in Serbia: oro a squadre e argento individuale, in uno dei match tecnicamente più difficili della mia vita. Ma non disdegno lo shotgun e il mio fedele Benelli: nella Standard ho ottenuto quest’anno argento individuale e bronzo a squadre».
Dopo aver vinto tutto, quali progetti ha il maresciallo capo Cerrato per il futuro? «Ancora qualche anno di agonismo ad alti livelli e poi solo istruzione per i giovani sportivi e i professionisti delle forze armate. Amo insegnare e spero di riuscire ad aprire un mio campo di tiro qui nei dintorni, visto che ad oggi la mia scuola è nell’eporediese…».

di Domenico De Marco

dicembre 2011


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Exilles, auto si ribalta nella galleria Cels: due feriti lievi

Exilles, auto si ribalta nella galleria Cels: due feriti lievi

INCIDENTE

Dramma a Condove: escursionista muore colpito da una frana

Dramma a Condove: escursionista muore colpito da una frana

INCIDENTI IN MONTAGNA

S.Antonino: carambola sulla statale 25, coinvolte cinque auto

S.Antonino: carambola sulla statale 25, coinvolte cinque auto

INCIDENTE

S.Antonino: si ribalta nel bosco con l'Ape, anziano ferito

S.Antonino: si ribalta nel bosco con l'Ape, anziano ferito

VIGILI DEL FUOCO

Il boato del terremoto ripreso da una telecamera privata

Il boato del terremoto ripreso da una telecamera privata

BASSA VALLE DI SUSA

Chiusa S.Michele: tre scosse di terremoto nella notte, la più forte di magnitudo 2.7

La mappa con l'epicentro del sisma delle ore 4,05 tratta dal sito Internet dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia

Chiusa S.Michele: tre scosse di terremoto nella notte, la più forte di magnitudo 2.7

SISMA

Avigliana: un tir sfonda il muro di recinzione di una casa e finisce nel giardino

Avigliana: un tir sfonda il muro di recinzione di una casa e finisce nel giardino

VIGILI DEL FUOCO

Chiusa S.Michele: a fuoco una legnaia, trattore e camper

Chiusa S.Michele: a fuoco una legnaia, trattore e camper

VIGILI DEL FUOCO

S.Antonino: le fontane danzanti illuminano il sabato sera della patronale

S.Antonino: le fontane danzanti illuminano il sabato sera della patronale

FESTA