MUSICA

La buona novella di Faber

A capella con i Girano Voci

19 Dicembre 2011 - 19:58

I Girano Voci

I Girano Voc

Una “buona novella” per Natale. Non una qualunque, ma la celebre “opera concept” dell’indimenticabile Faber, al secolo Fabrizio De Andrè. È questo l’originale regalo che il circolo Rege Moretto e la parrocchia di Sant’Antonino vogliono offrire alla popolazione per il Natale alle porte. L’appuntamento è per stasera, martedì 20 dicembre, alle 21 nella chiesa di piazza Libertà (ingresso libero). A interpretare i brani dell’album inciso nel 1970 da De Andrè sarà il sestetto vocale “Girano voci”, composto da quattro voci maschili e due femminili che si esibiranno “a cappella”, ovvero senza l’accompagnamento di strumenti musicali: sul palco saliranno Cristiana Cordero (soprano), Annalisa Mazzoni (contralto), Alessandro Baudino (tenore), Claudio Poggi (tenore), Pietro Garavoglia (baritono) e Davide Motta Frè (basso).
Il “concept album” di De Andrè è tratto, come noto, dalla lettura di alcuni vangeli apocrifi, in particolare il “Protovangelo di Giacomo” e il “Vangelo arabo dell’infanzia”, che offrirono a Faber lo spunto per celebrare colui che il grande cantautore genovese, negli anni cuore della contestazione giovanile, non esitò a definire “il più grande rivoluzionario della storia”: Gesù Cristo. La trama del disco punta infatti a scoprire la vocazione umana, terrena, a volte quasi sofferente, per certi versi provocatoria e rivoluzionaria, di una figura storica come Gesù di Nazareth. I brani che raccontano la storia della sua nascita attraverso un punto di vista marcatamente umano sono stati per l’occasione riletti e arrangiati per sole voci dal compositore torinese Carlo Pavese, con armonizzazioni e spunti che spaziano dal sapore antico a quello contemporaneo. Sarà dunque una bella occasione per riascoltare, nel quarantennale della loro presentazione, brani che hanno fatto la storia come “Laudate dominum”, “L’infanzia di Maria”, e ancora “Via della croce” e “Maria nella bottega d’un falegname”, solo per ricordarne alcuni. E farà piacere ascoltarli, o riascoltarli, un po’ a tutti: irriducibili appassionati di Faber, amanti della musica leggera, classica e del canto corale, credenti e non credenti. Perché questo è Fabrizio De Andrè.

su Luna Nuova del 20 dicembre

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

ultima ora

Torino No Tav: l'intervento di Alberto Perino dal palco di piazza Castello

Torino No Tav: l'intervento di Alberto Perino dal palco di piazza Castello

MANIFESTAZIONE

8 dicembre: le donne No Tav in corteo a Torino

8 dicembre: le donne No Tav in corteo a Torino

MANIFESTAZIONE

Torino No Tav: in migliaia sfilano nelle vie del centro

Torino No Tav: in migliaia sfilano nelle vie del centro

MANIFESTAZIONE

Almese: sul Musiné ricompare la scritta No Tav

Almese: sul Musiné ricompare la scritta No Tav

STAMATTINA

Avigliana, con un bastone in classe per farsi giustizia

Avigliana, con un bastone in classe per farsi giustizia

AGGRESSIONE

Almese: rimossa parte della scritta No Tav sul Musinè

Almese: rimossa parte della scritta No Tav sul Musinè

STAMATTINA

Perla 2.0: Bardonecchia ammoderna l'accoglienza

Perla 2.0: Bardonecchia ammoderna l'accoglienza

TURISMO

il Quartetto Casals

il Quartetto Casals

Haydn, Mozart e Schubert: Ottavio Dantone dirige (e suona) l’Orchestra Rai

CLASSICA

Pattinaggio e mountain bike: Borgone premia i suoi campioncini

Pattinaggio e mountain bike: Borgone premia i suoi campioncini

SPORT