TEATRO

Una Festa della Donna a teatro tra risate e riflessioni

Spettacoli a Collegno, Grugliasco, Piossasco e Volvera

06 Marzo 2015 - 12:02

Questioni di donne

Questioni di donne

Quattro spettacoli in “rosa”, tra commedie e memoria storica. Sono gli appuntamenti che il teatro offre in occasione della Festa della Donna.

Venerdì 6 marzo gli spettacoli sono ben tre. A Collegno (ore 21, auditorium Giovanni Arpino, via Bussoleno 50, 5 euro, info 011/ 3042808 o www.assembleateatro.com), nell’ambito della rassegna “Lo svago e il pensiero”, Assemblea Teatro propone “Senza mai levar la schiena-Parole e canti dalla risaia”, ricordandoci che la festa dell’Otto Marzo è anche e soprattutto il momento in cui si celebra la lotta per la parità dei diritti e contro tutti i tipi di discriminazione a cui la donne sono state sottoposte per secoli. Il testo di Laura Pariani è portato in scena da Manuela Massarenti, con canti eseguiti dal vivo da Valeria Benigni, Paola Lombardo e Betti Zambruno, tutte dirette da Renzo Sicco.

A Grugliasco (ore 21, Chalet Allemand-Parco culturale Le Serre, via Lanza 31, 8 e 5 euro, info 011/ 787780 o www.viartisti.it), Viartisti per la rassegna “Abitare #passioni”, rilancia con “F.Viola”, scritto e diretto da Pietra Selva nel 2011, in scena il coro delle donne Josette Cossu, Silvia Martino, Francesca Mannino; il coro degli uomini Marco Chiapella, Ivan Ieri, Luca Durante, Enrico Nasi. Lo spettacolo racconta la storia di Franca Viola, rapita il 22 dicembre del 1965, all’età di 17 anni, segregata per otto giorni e violentata dal giovane rampante boss di Alcamo, Filippo Melodia. L’articolo 544 del Codice di Procedura Penale ammetteva il matrimonio riparatore, e considerava la violenza sessuale come oltraggio alla morale e non alla persona. Franca rifiutò di sposare il suo violentatore e, per la prima volta in Italia, lo denunciò ottenendone la condanna a undici anni di carcere. Franca Viola cambiò il nostro paese. 

A Piossasco (ore 21, teatro Il Mulino, via Riva Po 9, 15 e 12 euro, info 011/ 9041984 o www.ilmulino.info) la compagnia Cia replica il fortunato ed apprezzato “Questioni di donne”, testo e regia di Ivan Fabio Perna, con in scena la ciriacese Sabrina Scolari e Milena Albertone, Monica Carelli, Paola Anastasio, Daniela Freguglia e Tiziana Dentico. Questioni di Donne è una commedia che, tra risate e malinconia, non ha solo lo scopo di divertire ma anche di trattare temi come il disagio fisico e psicologico.

Infine, sabato 7 marzo a Volvera (ore 21, teatro Bossatis, via Ponsati 69,  8 e 6 euro, info www.teatrobossatis.com) l’associazione Arte della Commedia di La Loggia mette propone “È vero che una principessa non fa un principe? Ovvero se ranocchio è...?”, spettacolo aperto ad autori e interpreti “volontari”.



su Luna Nuova di venerdì 6 marzo 2015




Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

ultima ora

Condove: il 25 Aprile più bello con don Luigi Ciotti

Condove: il 25 Aprile più bello con don Luigi Ciotti

LIBERAZIONE

Rivoli: 25 Aprile, la Bb Band il pezzo forte della fiaccolata

Rivoli: 25 Aprile, la Bb Band il pezzo forte della fiaccolata

LIBERAZIONE

Caselette: vasto incendio sulle pendici del Musinè

Caselette: vasto incendio sulle pendici del Musinè

INCENDIO

Rivoli, traffico illegale di specie protette: un denunciato

Rivoli, traffico illegale di specie protette: un denunciato

CARABINIERI

Pescatore trovato morto sul greto della Dora ad Exilles

Pescatore trovato morto sul greto della Dora ad Exilles

TRAGEDIA

Venaus: le foto della nuova valanga alla piana di S.Martino

Venaus: le foto della nuova valanga alla piana di S.Martino

CALAMITÀ

Venaus: un'altra valanga, statale 25 del Moncenisio bloccata

Venaus: un'altra valanga, statale 25 del Moncenisio bloccata

CALAMITA'

Rivoli Family Friendly: inaugurata la sala per mamme e bebè

Rivoli Family Friendly: inaugurata la sala per mamme e bebè

GENITORIALITA'

S.Antonino: fumata bianca Sogefi, revocati tutti i licenziamenti

S.Antonino: fumata bianca Sogefi, revocati tutti i licenziamenti

LAVORO