MOTORI

Rally Val Sangone

Novara out, vince Bianchi

12 Dicembre 2011 - 23:17

Equipaggio Tessa

Equipaggio Tessa

Finale a sorpresa, bagno di pubblico, grande entusiasmo e molte presenze di equipaggi locali hanno segnato il successo del ritrovato Rally della val Sangone, andato in scena il 3-4 dicembre 2011. Finale a sorpresa: sul gradino più alto un assoluto esordiente, il 28enne di Trofarello Fabrizio Bianchi, in coppia con Katia Sesia, su Mitsubishi Evo9. Il figlio d’arte del preparatore Daniele Bianchi si fa notare sin dalle prime prove e approfitta dell’inatteso abbandono del favorito, il rivaltese Roberto Novara, messo ko dall’impatto con un terrapieno nella penultima prova speciale. Impatto che ha compromesso le sospensioni della sua Toyota Corolla, consentendogli di terminare la prova ma costringendolo al ritiro.

Una parata di equipaggi locali certifica il successo Rally della val Sangone. Le scuderie valsangonesi, valsusine e della cintura non hanno disertato l’evento con quasi la metà (25 su 60 totali), di piloti iscritti. Forte partecipazione e ottimi risultati.
Tra i primi dieci  i gemelli coazzesi Adelmo e Mauro Tessa del Valsusa Motor Team e il rivolese Riccardo Gandolfi dell’Equipe Vitesse. Degno di nota anche l’11° posto del piossaschese Luca Garello (Bagnolo Corse), mentre il patron Morello (Happy Racer) è arrivato 14°.
L’aviglianese Fabio Servi (Vm Motorteam), veterano delle prime edizioni anni ’90, è 16°, seguito al 20° posto dall’alpignanese Andrea Modenese (Wrt). Buona la prestazione dell’altro giovane esordiente, Enrico Sparacia (Equipe Vitesse), figlio d’arte del patron Valter, 22° su Clio.
Hanno concluso la competizione anche il condovese Yari Mischinelli (Valsusa) 28° su Panda, il compagno di scuderia segusino Davide Pelissero, 31° su Clio, il villarbassese Maurizio Sacchetto (Dolly Motorsport) 36° e Michele Reynaud di Venaus, 38°. Non è mancata la rappresentanza del Raceline Valsusa, che ha chiuso la gara con il vaiese Bruno Barone 40° e con Marco Di Corso di Caprie 41°. Buono ultimo, 42°, Massimo Vighetto di Almese.
Costretti all’abbandono il rivaltese Flavio Castegnaro (Meteco), il coazzese Fabrizio Ceriali (Devil Motorsport), il piossaschese Fulvio Chiaberto (Bagnolo Corse), il rostese Emilio Pugnante (Squadra Corse), l’almesino Francesco Nocera (Duegi Sport) e i rivolesi Marco Di Tria e Stefano Bossuto.

FOTO DI LUCA BIOLCATI (http://biol24r.jimdo.com/)

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Vaccini: le adesioni dei 40enni anticipate alla prossima settimana

Vaccini: le adesioni dei 40enni anticipate alla prossima settimana

COVID-19

Collegno, una "lettera alla coscienza" firmata Sermig

Collegno, una 'lettera alla coscienza' firmata Sermig

GIRO D'ITALIA

Grugliasco, ecco il nuovo deposito di Amazon

Grugliasco, ecco il nuovo deposito di Amazon

OCCUPAZIONE

Pianezza, il centrodestra punta su Roberto Signoriello

Pianezza, il centrodestra punta su Roberto Signoriello

ELEZIONI

Alpignano, vota parco Bellagarda e fai vincere la Turati

Alpignano, vota parco Bellagarda e fai vincere la Turati

AMBIENTE

Grugliasco, si era dato fuoco: muore dieci giorni dopo

Grugliasco, si era dato fuoco: muore dieci giorni dopo

TRAGEDIA

Borgone, S.Antonino e Rivoli piazze dello spaccio: dieci misure cautelari

Borgone, S.Antonino e Rivoli piazze dello spaccio: dieci misure cautelari

DROGA

Vaie: Elisa Morello e Giuseppina Picco vincono il "Canestrello d'Oro"

Vaie: Elisa Morello e Giuseppina Picco vincono il "Canestrello d'Oro"

BISCOTTO TIPICO

Rubiana: incendio di un tetto in strada Boschetto

Rubiana: incendio di un tetto in strada Boschetto

OGGI POMERIGGIO