PODISMO

La corsa a ostacoli contro il virus

Intervista al tecnico azzurro Paolo Germanetto: «Organizzare gare ormai è un atto di fede»

23 Aprile 2020 - 21:04

La corsa a ostacoli contro il virus

Tutti aspettano il 4 maggio come il giorno della liberazione, ma forse nessuno come i podisti. Ora si ragiona sugli spiragli di ripresa di uno sport che punta sulle imprese del singolo e che ha una particolarità: di solito si parte in gruppo (assembramento!) e si arriva da soli (distanziamento sociale: fatto). Che ne sarà allora delle gare e dei calendari, degli allenamenti e delle selezioni azzurre?

tutto su Luna Nuova di venerdì 24 aprile 2020

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

"Altius" atto terzo: prove di soccorso anche sulle pareti rocciose di Caprie

"Altius" atto terzo: prove di soccorso anche sulle pareti rocciose di Caprie

3° REGGIMENTO ALPINI

L'Everesting sul Rocciamelone di Alessandro Coletta: prima salita compiuta

L'Everesting sul Rocciamelone di Alessandro Coletta: prima salita compiuta

SFIDA

"Nonni, datemi i soldi della droga di vostro nipote": pusher arrestato a Borgone

"Nonni, datemi i soldi della droga di vostro nipote": pusher arrestato a Borgone

CARABINIERI

Rivoli, il futuro di Villa Melano passa dal Castello

Rivoli, il futuro di Villa Melano passa dal Castello

PROGETTO

No Tav: Dana Lauriola prelevata dalla sua casa di Bussoleno e portata in carcere

No Tav: Dana Lauriola prelevata dalla sua casa di Bussoleno e portata in carcere

PROTESTA

Condove: ritrovato nella Dora il corpo dell'uomo disperso

Condove: ritrovato nella Dora il corpo senza vita dell'uomo disperso

DRAMMA

Smarino Tav a Susa: l'Unione montana dice "no" alla variante

Smarino Tav a Susa: l'Unione montana dice "no" alla variante

TORINO-LIONE

Rivalta, droga nell'auto: due gemelli in manette

Rivalta, droga nell'auto: due gemelli in manette

CRMINALITA'

No Tav, condanna per Dana Lauriola: «È una persecuzione politica»

No Tav, condanna per Dana Lauriola: «È una persecuzione politica»

PROTESTA