MOTORI

Partita la Dakar in Arabia Saudita: c'è anche il giavenese Cesare Zacchetti

In gara nelle moto: «Ci sarà da faticare e da stare ben attenti alla navigazione»

03 Gennaio 2021 - 21:29

Partita la Dakar in Arabia Saudita: c'è anche il giavenese Cesare Zacchetti

Sabato 2 gennaio è partita la 43ª edizione del Rally Dakar, che si svolge per la seconda volta interamente in Arabia Saudita a causa della pandemia. Partenza e arrivo nella capitale Gedda, 12 tappe e 8mila km nel deserto saudita, dei quali 5mile di prove speciali. La categoria delle moto è quella che ospita il maggior numero di italiani e tra loro c’è Cesare Zacchetti, di Giaveno: numero 78, moto Ktm Rally, nella tappa di domenica 3 gennaio da Gedda a Bisha (662 km) si è piazzato 62°.  Nel prologo  di sabato il giavenese si è piazzato 94° di categoria e 82° in classifica generale, nella quale domenica  è risalito fino al 63° posto.

Sul sito ufficiale della Dakar, accanto al profilo tecnico, compare una breve intervista a Zacchetti. Ecco il testo: «Faccio motocross da quando ho 15 anni, poi ho iniziato con i rally e la Dakar è il mito, il sogno, perché ti porta in posti davvero spettacolari, spesso preclusi ai più. Il bello di questa gara è proprio questo: ha il fascino dell’avventura di una gara in moto in posti inaccessibili o sconosciuti. Il percorso 2021 sulla carta mi piace perché sembra che abbia tappe un po’ più corte e quindi mi immagino che saranno meno veloci e più tecniche, più ‘impestate’ come diciamo noi. Questo significa anche che ci sarà da faticare e da stare ben attenti alla navigazione, ma è proprio questo il bello! L’altro aspetto che mi entusiasma della gara è che mi fa sentire un pilota al pari dei grandi campioni. Io sono un amatore, ma tanto sulle dune quanto al bivacco puoi assaporare questa sensazione di famiglia e di comunità che lega i dilettanti come me ai professionisti che corrono per la classifica, perché nemmeno loro se la tirano. L’anno scorso Toby Price (leader del gara in questo momento, nda) mi si è seduto accanto a una cena e chiacchierando mi ha detto: ‘Diamine, tu sei uno di quelli della Original by Motul, voi sì che siete tosti’. Come fai a non gasarti quando uno come lui ti dice una cosa del genere?».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Morgan

Morgan

Dalle arpe a Morgan: lo spettacolo in quota tra musica, gite e circo

APPUNTAMENTI CULTURALI

Wooden Elephant

Wooden Elephant

La musica da Boccherini a Björk

MUSICA DAL VIVO

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

CULTURA LOCALE

No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

Tensioni No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

TORINO-LIONE

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

TERRITORIO

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

LUTTO

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

COLDIRETTI

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

DRAMMA

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

FESTIVAL ALTA FELICITÀ