Treni soppressi, lettera ed Errani

I sindaci della Provincia esprimono "disappunto, rammarico e indignazione" per la situazione del servizio ferroviario attuale e si chiedono aiuto al presidente della Regione

20 Ottobre 2011 - 19:08

Treni soppressi, lettera ed Errani

RIMINI - "Disappunto, rammarico e indignazione". La Conferenza dei sindaci della provincia di Rimini, riunita ieri in assemblea, ha affrontato il tema della soppressione dei collegamenti ferroviari tra Rimini-Milano ed Ancona. I sindaci hanno dato mandato al presidente della Provincia, Stefano Vitali, di scrivere al governatore Vasco Errani e, per conoscenza, all'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, e al presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca.

Nella nota si esprime "disappunto, rammarico e indignazione" per "la grave situazione che si è venuta a produrre con la soppressione" dei collegamenti ferroviari in questione. "In un'ottica di sviluppo del territorio - si legge nella missiva riminese - l'utilizzo del trasporto ferroviario risulta essere fondamentale per il mantenimento della qualità ambientale, obiettivo primario per la nostra Regione". Viene dunque sollecitato "un coordinamento" con le realtà territoriali della regione Marche per il potenziamento di tutta la dorsale adriatica "che oggi soffre in maniera sensibile della non realizzazione dei progetti dell'alta velocità lungo il litorale".

Con la nota si chiede a Errani, "nella sua qualità di presidente della Conferenza Stato-Regioni", di "farsi portavoce, presso Rete Ferroviaria Italiana e presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, affinché sia riesaminata attentamente la situazione".

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Rivoli, addio a Mario Bricco l'uomo dello sport e dei quartieri

Rivoli: addio a Mario Bricco, l'uomo dello sport e dei quartieri

LUTTO

Condove, chiusura Intesa San Paolo: «Resti almeno il bancomat»

Condove, chiusura Intesa San Paolo: «Resti almeno il bancomat»

INCONTRO

Oulx-Salbertrand: i carabinieri arrestano due ladri d'auto

Oulx-Salbertrand: i carabinieri arrestano due ladri d'auto

FURTI

Bardonecchia: i carabinieri acciuffano la "banda delle seconde case"

Bardonecchia: i carabinieri acciuffano la "banda delle seconde case"

FURTI

Carabinieri: controlli a tappeto vicino a pub e discoteche, cinque denunce

Carabinieri: controlli in alta valle vicino a pub e discoteche, cinque denunce

PREVENZIONE

Condove: la primavera si porta via la filiale Intesa San Paolo

Condove: la primavera si porta via la filiale Intesa San Paolo

SERVIZI E TERRITORIO

Salbertrand: No Tav in presidio contro i futuri espropri

Salbertrand: No Tav in presidio contro i futuri espropri

PROTESTA

Pianezza, una borraccia di alluminio per ogni studente

Pianezza, una borraccia di alluminio per ogni studente

CERIMONIA

S.Antonino: agricoltore rimane schiacciato sotto il trattore

S.Antonino: agricoltore rimane schiacciato sotto il trattore

INCIDENTE