S.Ambrogio: cave, addio all'ecomostro (forse)

Al loro posto case e negozi, ma i proprietari ci staranno?

12 Dicembre 2011 - 21:36

L'ecomostro ai piedi della Sacra destinato ad essere abbattuto

L'ecomostro ai piedi della Sacra destinato ad essere abbattuto

Le tre aree di cava, Sales, Valle e Cis, ovvero le tre zone più degradate del paese, potrebbero a partire dall’ottobre 2012 ritornare alla luce grazie a una completa riqualificazione. Almeno della parte pianeggiante. Per il fronte la storia è più complessa e i tempi decisamente più lunghi. Il preliminare di variante strutturale al piano regolatore sancisce la strada del recupero degli ecomostri e di risparmio delle zone agricole. Certo la via non è facile, ma l’opportunità di muoversi in questo senso c’è, se anche i privati avranno intenzione di metterci del loro.
La più grande cava Valle dovrebbe ospitare 70 nuovi abitanti, un’area ludico sportiva e negozi a sostegno di quest’area, come un bar ad esempio. A cava Cis nasceranno abitazioni per 25 nuovi abitanti e in quella Sales addirittura per più di 170 abitanti. Tutta la variante prevede un aumento di 440 abitanti, una crescita non superiore al 10 per cento della popolazione attuale in accordo al Piano territoriale di coordinamento. E i fronti di cava? Per ora i buchi nella roccia rimarranno così. Le ferite nella montagna della Sacra di San Michele si faranno vedere per molto tempo. Il recupero dei fronti di cava è svincolato dalla riqualificazione delle aree pianeggianti.
su Luna Nuova di martedì 13 dicembre

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Reano, con il Fai alla scoperta dei sette capolavori del Bronzino

Reano, con il Fai alla scoperta dei sette capolavori del Bronzino

CULTURA

Giaveno, un bagno di folla per il primo carnevale notturno "ufficiale"

Giaveno, un bagno di folla per il primo carnevale notturno "ufficiale"

FOLKLORE

R

Rivoli, grande successo per il primo atto delle Giornate del Fai

CULTURA

Giaveno, boschi in fiamme in zona Roccette

Giaveno, boschi in fiamme in zona Roccette

INCENDIO

Coazze, inaugurato il rifugio della legalità

Coazze, inaugurato il rifugio della legalità

SOCIETÀ CIVILE

S.Antonino: fiamme nell'autoscuola Grand Prix

S.Antonino: fiamme nell'autoscuola Grand Prix

VIGILI DEL FUOCO

Tragedia sul monte Muret: muore un alpinista di S.Antonino

Tragedia sul monte Muret: muore un alpinista di S.Antonino

ROCCIAMELONE

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

CONTROLLI

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

STORIA E MEMORIA