COLPASTORE

Giaveno: tubature rotte, strade come fontane

Fiumi d'acqua sgorgano dai tombini, «quanto spreco»

16 Aprile 2012 - 19:04

Giaveno: tubature rotte, strade come fontane

Pasqua di disagi nelle borgate per una serie di guasti alle tubature dell’acquedotto che hanno acceso l’attenzione e l’indignazione di diversi residenti per le conseguenze ecologiche dei danni. Rotture delle tubazioni che hanno aperto delle vere e proprie polle zampillanti in mezzo alle strade principali di Selvaggio e Colpastore, creando ruscelli di acqua potabile e sprecando migliaia di litri di quello che sta diventando il bene più prezioso, anche dal punto di vista economico.

su Luna Nuova di martedì 17 aprile

 

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Morgan

Morgan

Dalle arpe a Morgan: lo spettacolo in quota tra musica, gite e circo

APPUNTAMENTI CULTURALI

Wooden Elephant

Wooden Elephant

La musica da Boccherini a Björk

MUSICA DAL VIVO

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

CULTURA LOCALE

No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

Tensioni No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

TORINO-LIONE

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

TERRITORIO

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

LUTTO

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

COLDIRETTI

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

DRAMMA

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

FESTIVAL ALTA FELICITÀ