FERROVIE

Sovrappassi, arrivederci a fra tre anni

Nuova gara, lavori nel 2013. Ma il passaggio a livello di Condove sarà più veloce

10 Maggio 2012 - 22:07

Sovrappassi, arrivederci a fra tre anni

Non resta che mettersi il cuore in pace: per vedere in funzione i nuovi sovrappassi ferroviari bisognerà aspettare almeno il 2014, forse addirittura il 2015. Dopo la rinuncia della Preve costruzioni a ereditare i cantieri inchiodati dal fallimento Italcoge, Rfi ha appena indetto la nuova gara d’appalto ma ha già fatto sapere che la consegna dei cantieri alla ditta vincitrice potrà avvenire per ben che vada tra sette mesi, al più tardi tra un anno. Ma intanto i sindaci dei quattro comuni, un piccolo risultato sono riusciti a portarlo a casa: il passaggio a livello della stazione di Condove dovrebbe diventare un po’ più veloce, almeno sulla carta.

su Luna Nuova di venerdì 11 maggio

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Villarfocchiardo: uomo disperso da ieri ritrovato senza vita

Villarfocchiardo: uomo disperso da ieri ritrovato senza vita

RICERCHE

Exilles: Fulgido Tabone è la prima "penna al merito"

Exilles: Fulgido Tabone è la prima "penna al merito"

PREMIAZIONE

Susa: una valle intera per l'ultimo abbraccio a Carlo Ravetto

Susa: una valle intera per l'ultimo abbraccio a Carlo Ravetto

LUTTO

Anastacia apre l'estate della grande musica

Anastacia apre l'estate della grande musica

MUSICA

S.Antonino: incidente in via Vignassa, un ferito

S.Antonino: incidente in via Vignassa, un ferito

CARABINIERI

Collegno, tre volti nuovi nella giunta del Casciano bis

Collegno, tre volti nuovi nella giunta del Casciano bis

POLITICA

Giaveno, Carlo Giacone sindaco al ballottagio

Giaveno, Carlo Giacone sindaco al ballottagio

ELEZIONI COMUNALI

Borgone in festa per i 90 anni del gruppo Alpini

Borgone in festa per i 90 anni del gruppo Alpini

ANNIVERSARIO

Pianezza, un piazza per la Legalità nel nome di Falcone e Borsellino

Pianezza, un piazza per la Legalità nel nome di Falcone e Borsellino

MEMORIA