CHIANOCCO

I vandali mettono sotto sopra la sede della Polisportiva

Chianocco: l'episodio nella notte tra venerdì e sabato

21 Maggio 2012 - 20:22

I vandali mettono sotto sopra la sede della Polisportiva

GUARDA LA FOTOGALLERY



Un gruppo di vandali ha devastato la sede della Polisportiva chianocchina, anche sede dell’associazione culturale “Il leccio”. E’ successo nella notte tra venerdì e sabato. Che l’obiettivo fosse un furto è probabilmente da escludersi poiché le poche cose che sono state trafugate sono state ritrovate rotte nel prato adiacente. I malviventi si sono, invece, accaniti nel fra danni mettendo sotto sopra e rompendo quasi tutto.

su Luna Nuova di martedì 22 maggio

 

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Condove: donna muore intossicata dal fumo nell'incendio di casa sua

Condove: donna muore intossicata dal fumo nell'incendio di casa sua

DRAMMA

Rivoli, la sfilata dei bambini accende il Carnevale 2020

Rivoli, la sfilata dei bambini accende il Carnevale 2020

CONTE VERDE

Rivoli, addio a Mario Bricco l'uomo dello sport e dei quartieri

Rivoli: addio a Mario Bricco, l'uomo dello sport e dei quartieri

LUTTO

Condove, chiusura Intesa San Paolo: «Resti almeno il bancomat»

Condove, chiusura Intesa San Paolo: «Resti almeno il bancomat»

INCONTRO

Oulx-Salbertrand: i carabinieri arrestano due ladri d'auto

Oulx-Salbertrand: i carabinieri arrestano due ladri d'auto

FURTI

Bardonecchia: i carabinieri acciuffano la "banda delle seconde case"

Bardonecchia: i carabinieri acciuffano la "banda delle seconde case"

FURTI

Carabinieri: controlli a tappeto vicino a pub e discoteche, cinque denunce

Carabinieri: controlli in alta valle vicino a pub e discoteche, cinque denunce

PREVENZIONE

Condove: la primavera si porta via la filiale Intesa San Paolo

Condove: la primavera si porta via la filiale Intesa San Paolo

SERVIZI E TERRITORIO

Salbertrand: No Tav in presidio contro i futuri espropri

Salbertrand: No Tav in presidio contro i futuri espropri

PROTESTA