AGRICOLTURA

Baracafè: il fagiolo made in Mattie

Potrebbe diventare il simbolo del territorio come il marrone

21 Giugno 2012 - 22:32

Baracafè: il fagiolo made in Mattie

Che Mattie fosse il paese dei fagioli era risaputo. Che la sua festa patronale, S.Cornelio e Cipriano, che cade in settembre, fosse anche chiamata la festa dij fasoj anche. Ancora pochi sanno invece che uno di questi fagioli potrebbe presto diventare il prodotto simbolo di un territorio insieme al già più noto marrone. Si tratta del “Baracafè”, uno degli storici fagioli mattiesi che però, insieme a molti altri suoi confratelli, stava seriamente correndo il rischio di estinzione.

su Luna Nuova di venerdì 22 giugno

 

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Morgan

Morgan

Dalle arpe a Morgan: lo spettacolo in quota tra musica, gite e circo

APPUNTAMENTI CULTURALI

Wooden Elephant

Wooden Elephant

La musica da Boccherini a Björk

MUSICA DAL VIVO

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

CULTURA LOCALE

No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

Tensioni No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

TORINO-LIONE

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

TERRITORIO

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

LUTTO

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

COLDIRETTI

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

DRAMMA

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

FESTIVAL ALTA FELICITÀ