CESANA

Va in fiamme la vecchia casa di famiglia del sindaco

Il rogo sabato, distrutti tetto e solai: matrice dolosa

09 Luglio 2012 - 19:55

Va in fiamme la vecchia casa di famiglia del sindaco

Non ci sono molti dubbi sull’origine dolosa dell’incendio che sabato all’ora di pranzo ha distrutto la vecchia baita di famiglia del sindaco Lorenzo Colomb. L’edificio è stato dichiarato inagibile dai vigili del fuoco di Susa e dall’ufficio tecnico di Cesana: il tetto non c’è più, i solai sono andati in fumo così come i tanti ricordi di famiglia ancora presenti nella casa settecentesca di via Monginevro 1 in frazione Solomiac, lungo la statale 24 che da Oulx sale verso Cesana.

su Luna Nuova di martedì 10 luglio

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Condove: donna muore intossicata dal fumo nell'incendio di casa sua

Condove: donna muore intossicata dal fumo nell'incendio di casa sua

DRAMMA

Rivoli, la sfilata dei bambini accende il Carnevale 2020

Rivoli, la sfilata dei bambini accende il Carnevale 2020

CONTE VERDE

Rivoli, addio a Mario Bricco l'uomo dello sport e dei quartieri

Rivoli: addio a Mario Bricco, l'uomo dello sport e dei quartieri

LUTTO

Condove, chiusura Intesa San Paolo: «Resti almeno il bancomat»

Condove, chiusura Intesa San Paolo: «Resti almeno il bancomat»

INCONTRO

Oulx-Salbertrand: i carabinieri arrestano due ladri d'auto

Oulx-Salbertrand: i carabinieri arrestano due ladri d'auto

FURTI

Bardonecchia: i carabinieri acciuffano la "banda delle seconde case"

Bardonecchia: i carabinieri acciuffano la "banda delle seconde case"

FURTI

Carabinieri: controlli a tappeto vicino a pub e discoteche, cinque denunce

Carabinieri: controlli in alta valle vicino a pub e discoteche, cinque denunce

PREVENZIONE

Condove: la primavera si porta via la filiale Intesa San Paolo

Condove: la primavera si porta via la filiale Intesa San Paolo

SERVIZI E TERRITORIO

Salbertrand: No Tav in presidio contro i futuri espropri

Salbertrand: No Tav in presidio contro i futuri espropri

PROTESTA