VAL THURAS

Travolto da una slavina: muore scialpinista giavenese

Stava scendendo da cima Courbion, ferito anche un rivolese

17 Dicembre 2012 - 21:51

Travolto da una slavina: muore scialpinista giavenese

Travolto da una slavina mentre sciava, tradito proprio da quella passione per la montagna che aveva coltivato fin da ragazzo. Tommaso Dovis, 30 anni, giavenese geometra con studio a Coazze, è morto domenica scorsa dopo essere finito sotto una valanga mentre scendeva dalla cima Courbion in val Thuras. Il suo cuore ha cessato di battere poco dopo che l’elicottero del 118 lo aveva trasportato al Cto. Le sue condizioni erano comunque apparse subito disperate già quando era stato estratto dalla massa di neve sotto cui era rimasto sepolto.

su Luna Nuova di martedì 18 dicembre

 

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Meana, tredicenne cade con la bici: ricoverato al Regina Margherita

Meana, 13enne cade con la bici: ricoverato al Regina Margherita

INCIDENTE

S.Ambrogio: va a fuoco il tetto di una casa in via Bertassi

S.Ambrogio: va a fuoco il tetto di una casa in via Bertassi

ROGO

S.Ambrogio: va a fuoco il tetto di una casa in via Bertassi

S.Ambrogio: va a fuoco il tetto di una casa in via Bertassi

ROGO

Una mimosa per tutte le donne alla biblioteca di Susa

Una mimosa per tutte le donne alla biblioteca di Susa

8 MARZO

Dalmasso e Curie-Vittorini premiati per i loro progetti green

Dalmasso e Curie-Vittorini premiati per i loro progetti green

SCUOLA

Rivoli, riapre lunedì il poliambulatorio di via Piave

Rivoli, riapre lunedì il poliambulatorio di via Piave

SANITA'

Grugliasco, la facoltà di agraria tra le prime 150 al mondo

Grugliasco, la facoltà di agraria tra le prime 150 al mondo

ISTRUZIONE

Rosta inaugura un cippo in memoria di Giorgio Perlasca

Rosta inaugura un cippo in memoria di Giorgio Perlasca

RICORDO

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

CORONAVIRUS