S.ANTONINO

Stazione: dopo 10 anni riapre la sala d'attesa

Anche i servizi igienici di nuovo a disposizione dei pendolari

06 Maggio 2013 - 22:38

Stazione: dopo 10 anni riapre la sala d'attesa

Sprangata ormai da quasi una decina d’anni, la sala d’aspetto della stazione ferroviaria di Sant’Antonino è pronta a riaprire i battenti. Non solo. Anche i servizi igienici che si affacciano sulla banchina potranno finalmente essere utilizzati dal pubblico. La firma che sbloccherà definitivamente l’annosa vicenda è prevista per giovedì 9 maggio alle 11 presso l’assessorato ai trasporti della Regione, dove il sindaco Antonio Ferrentino e i tecnici di Rfi sigleranno la convenzione che, nell’arco di una quindicina di giorni al massimo, restituirà all’utenza i locali della stazione di via Roma.

su Luna Nuova di martedì 7 maggio

 

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

ultima ora

Fiamme nel cuore di Bardonecchia, ore di paura

Fiamme nel cuore di Bardonecchia, ore di paura

INCENDIO

La Pace sfila nelle strade di Villarfocchiardo

La Pace sfila nelle strade di Villarfocchiardo

RELIGIONI

Grugliasco, inaugurata la nuova cucina all'isola che non c'è

Grugliasco, inaugurata la nuova cucina all'isola che non c'è

SOLIDARIETÀ

S.Antonino: il dottor Flavio Forla rimane in carcere

S.Antonino: il dottor Flavio Forla rimane in carcere

UDIENZA

S.Antonino, omicidio Forla: Giacomo non è morto per asfissia

S.Antonino, omicidio Forla: Giacomo non è morto per asfissia

INDAGINI

Addio a Roberto Rocci, fondatore della cooperativa la Maruna

Addio a Roberto Rocci, fondatore della cooperativa la Maruna

LUTTO

Aperta la 30ª edizione degli Special Olympics

Aperta la 30ª edizione degli Special Olympics

BARDONECCHIA

Grugliasco, cascina Armano diventerà un multisala da 12 schermi

Grugliasco, cascina Armano diventerà un multisala da 12 schermi

PROGETTO

Alpignano, il Comune chiude il bocciodromo ed esplode la protesta

Alpignano, il Comune chiude il bocciodromo ed esplode la protesta

POLEMICHE