EMERGENZA

Nubifragio in bassa valle: domani alcune scuole chiuse

A Vaie esondano due rii, a Villarfocchiardo il torrente Alberile. Borgone: colata di acqua e fango alle Molere, isolata frazione Gandoglio. Chiusa stanotte la provinciale sulla montagna di Condove

06 Novembre 2018 - 19:47

Nubifragio in bassa valle: domani alcune scuole chiuse

Danni, allagamenti e forti disagi in bassa valle di Susa a causa della pioggia incessante che da ieri sera non accenna a placarsi: sulla montagna di Vaie sono esondati i rii Arpiat e Penturetto, portando acqua, fogliame, fango e detriti vari nel centro storico e in via Martiri della Libertà, chiusa al traffico nella zona antistante le scuole. Scuole che domani resteranno chiuse in via precauzionale, sia la primaria sia quella dell'infanzia. Prati e fossati inondati d'acqua anche nei pressi del centro commerciale Le Fonti e in zona Pradera, inoltre si registrano allagamenti in alcune abitazioni nei pressi del santuario di San Pancrazio.

Anche a S.Antonino domani resterà chiusa la sola scuola dell'infanzia, allagata in alcune aule. Non percorribile il sottopasso ferroviario di via Roma, inondato d'acqua e tuttora chiuso. Nel pomeriggio è andata a mollo anche la centrale via Torino, con allagamenti in alcune cantine private. A Borgone alcune frane sul versante hanno isolato la frazione Gandoglio: sul posto i vigili del fuoco che sono all'opera per cercare di liberare la strada con la draga del Comune. Allagamenti anche in frazione Molere, dove l'omonimo rio ha rotto gli argini dando vita ad una vera e propria colata di acqua e fango che dall'abitato è scesa impetuosamente verso l'incrocio con l'ex statale 24, letteralmente inondato, provocando forti disagi alla viabilità: è questa la situazione al momento più critica, tamponata costruendo una piccola diga che devia la colata nel fossato a fianco dell'ex statale 24. Allagata anche la piazza della chiesa: domani resteranno chiuse la scuola dell'infanzia e la primaria, aperta salvo contrordini la secondaria di primo grado.

A Condove, a causa di vari piccoli smottamenti sulla montagna, resteranno chiuse al traffico questa notte la strada provinciale 200 tra il ponte di Valgravio e frazione Borla di Frassinere e la strada che da Gandoglio sale alla borgata condovese delle Goglie: domani mattina si effettueranno le verifiche tecniche per ripristinare la viabilità. A Villarfocchiardo il torrente Alberile ha rotto un argine ed è esondato invadendo la Stra 'd le Rue, che è stata chiusa. Chiusa anche la strada di Banda perchè sono caduti alcuni piccoli massi dal fronte della frana di quest'inverno. Domani mattina la scuola dell'infanzia rimarrà chiusa perché allagata: al momento lezioni confermate alla scuola primaria.

A Mattie, invece, provinciale 207 bloccata per alcune ore oggi pomeriggio a causa di alcune piante pericolanti. Sono intervenuti i vigili del fuoco di Susa e gli Aib mattiesi, che hanno messo in sicurezza il tratto di strada fra le frazioni Guglielmesi e Bruni. Gli Aib stanno monitorando anche i corsi d'acqua, in particolare i rii Corrente e Gerardo: l'acqua è torbida ma per il momento la situazione è sotto controllo. Tutti i comuni più colpiti hanno attivato i rispettivi Coc insieme a vigili del fuoco, squadre Aib e protezione civile.

 

Servizio completo su Luna Nuova di venerdì 9 novembre 2018

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

ultima ora

S.Antonino: il dottor Flavio Forla rimane in carcere

S.Antonino: il dottor Flavio Forla rimane in carcere

UDIENZA

S.Antonino, omicidio Forla: Giacomo non è morto per asfissia

S.Antonino, omicidio Forla: Giacomo non è morto per asfissia

INDAGINI

Addio a Roberto Rocci, fondatore della cooperativa la Maruna

Addio a Roberto Rocci, fondatore della cooperativa la Maruna

LUTTO

Aperta la 30ª edizione degli Special Olympics

Aperta la 30ª edizione degli Special Olympics

BARDONECCHIA

Grugliasco, cascina Armano diventerà un multisala da 12 schermi

Grugliasco, cascina Armano diventerà un multisala da 12 schermi

PROGETTO

Alpignano, il Comune chiude il bocciodromo ed esplode la protesta

Alpignano, il Comune chiude il bocciodromo ed esplode la protesta

POLEMICHE

S.Antonino: uccide il figlio adottivo, poi confessa ai carabinieri

S.Antonino: uccide il figlio adottivo, poi confessa ai carabinieri

DRAMMA

Esplode una caldaia a metano, paura a Mompantero

Esplode una caldaia a metano, paura a Mompantero

URBIANO

Grugliasco, ennesimo bagno di folla per "Mattoncini in festa"

Grugliasco, ennesimo bagno di folla per "Mattoncini in festa"

EVENTO