MANIFESTAZIONE

I sindaci No Tav a Torino al fianco di Nicoletta Dosio

Alcune migliaia di attivisti stanno sfilando da piazza Statuto verso piazza Castello

11 Gennaio 2020 - 16:04

I sindaci No Tav a Torino al fianco di Nicoletta Dosio

Alcune migliaia di No Tav stanno sfilando nel cuore di Torino a sostegno di Nicoletta Dosio, l'attivista storica di Bussoleno in carcere dal 30 dicembre per aver occupato l'A32 nel 2012, e degli attivisti oggetto delle misure cautelari decise dalla magistratura, per manifestare contro la repressione in atto contro il movimento che da 30 anni si batte contro la Torino-Lione. Tra i partecipanti al corteo, partito da piazza Statuto e diretto verso piazza Castello, aperto dagli striscioni "Nicoletta continua a fare scuola, la scuola sta con Nicoletta" e "Partigiane della terra e del futuro", ci sono anche numerosi sindaci e amministratori comunali, che senza fascia tricolore hanno deciso di schierarsi apertamente al fianco di Nicoletta Dosio.

I sindaci Ombretta Bertolo (Almese), Andrea Archinà (Avigliana), Mario Richiero (Bruzolo), Bruna Consolini (Bussoleno), Gian Andrea Torasso (Caprie), Fabrizio Borgesa (Chiusa San Michele), Marina Pittau (Mattie), Piera Favro (Mompantero), Sergio Lampo (San Didero), Danilo Bar (San Giorio), Antonella Falchero (Sant'Ambrogio), Enzo Merini (Vaie), Avernino Di Croce (Venaus) e Emilio Chiaberto (Villarfocchiardo) hanno sottoscritto un documento in cui affermano: «Come cittadini che hanno il ruolo di amministratori partecipiamo alla manifestazione dell’11 gennaio a Torino per esprimere solidarietà a Nicoletta e per continuare a porre all’attenzione collettiva i temi a cui ha dedicato la sua vita. Nicoletta Dosio, una donna di 73 anni, insegnante di greco e latino, che ha sostenuto i valori della Resistenza, lo spirito democratico, la libertà di espressione, il diritto al lavoro, la difesa dell'ambiente, la lotta contro il Tav, ora con la sua condotta rompe il silenzio sull'applicazione di pene più severe contro il dissenso sociale rispetto a quelle applicate ad altri settori. Non solo intendiamo ribadire la contrarietà a questa grande opera inutile, ma vogliamo esprimere preoccupazione per le pene gravose contro i cittadini che hanno il coraggio di dissentire dalle decisioni prese dall’alto e fatte ricadere sulle popolazioni senza condivisione. Vogliamo essere vicini a Nicoletta per la coerenza, la determinazione e la dignità con cui ha portato avanti ideali di civiltà, di accoglienza e di integrazione e perché la sua vita è stata sempre improntata all’impegno culturale, sociale e politico a beneficio di tutta la comunità. Grazie Nicoletta». Sono presenti alla manifestazione anche i sindaci di Moncenisio, Mauro Carena, e di Giaglione, Marco Rey, oltre all'ex presidente dell'Unione montana ed ex primo cittadino di Susa, Sandro Plano.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Villarfocchiardo: i vigili del fuoco salvano un gatto su un albero

Villarfocchiardo: i vigili del fuoco salvano un gatto su un albero

RECUPERO

S.Antonino: i colori del Carnevale invadono le vie del paese

S.Antonino: i colori del Carnevale invadono le vie del paese

SFILATA

Condove: donna muore intossicata dal fumo nell'incendio di casa sua

Condove: donna muore intossicata dal fumo nell'incendio di casa sua

DRAMMA

Vaie: spettanze in ritardo, lavoratori Alcar in sciopero

Vaie: spettanze in ritardo, lavoratori Alcar in sciopero

OCCUPAZIONE

Rivoli, la sfilata dei bambini accende il Carnevale 2020

Rivoli, la sfilata dei bambini accende il Carnevale 2020

CONTE VERDE

Rivoli, addio a Mario Bricco l'uomo dello sport e dei quartieri

Rivoli: addio a Mario Bricco, l'uomo dello sport e dei quartieri

LUTTO

Condove, chiusura Intesa San Paolo: «Resti almeno il bancomat»

Condove, chiusura Intesa San Paolo: «Resti almeno il bancomat»

INCONTRO

Oulx-Salbertrand: i carabinieri arrestano due ladri d'auto

Oulx-Salbertrand: i carabinieri arrestano due ladri d'auto

FURTI

Bardonecchia: i carabinieri acciuffano la "banda delle seconde case"

Bardonecchia: i carabinieri acciuffano la "banda delle seconde case"

FURTI