EMERGENZA

Vaie ai cittadini di S.Antonino, Villar e Borgone: «Non venite al Mercatò»

Polizia locale e carabinieri in azione per evitare assembramenti: accessi consentiti ai residenti di Condove, Caprie, Chiusa e S.Ambrogio

21 Marzo 2020 - 14:57

Vaie ai cittadini di S.Antonino, Villarfocchiardo e Borgone: «Non venite al Mercatò»

L'interminabile coda di ieri pomeriggio lungo il perimetro esterno del Mercatò di Vaie

Non è un espresso divieto, ma un caldo invito rivolto in particolare ai residenti di Sant'Antonino, Villarfocchiardo e Borgone: non recarsi al supermercato "Mercatò" di Vaie per fare la spesa. La questione sta facendo discutere sui social network, dopo che a partire da ieri il Comune di Vaie, per altro l'unico sin qui privo di contagi da Coronavirus tra i comuni limitrofi, ha deciso in accordo con la società Dimar, titolare del "Mercatò", e su sollecitazione della stessa, di contingentare fortemente l'accesso alla struttura di grande distribuzione del centro commerciale "Le Fonti", il cui bacino, in tempi normali, si estende a tutta questa porzione di bassa valle di Susa.

In questi giorni le code all'esterno del supermercato hanno raggiunto tempi e lunghezze vertiginose lungo tutto il perimetro esterno dell'edificio e oltre: «Per questo motivo sono stati gli stessi responsabili del Mercatò a sollecitare un intervento del Comune, per tutelare la salute sia dei dipendenti della struttura, che sono sotto pressione e oltretutto in numero ridotto rispetto al normale, sia degli stessi clienti: è nostro compito evitare in ogni modo che si formino delle code alle casse o ai banchi vendita, limitando il più possibile quelle all'esterno per l'ingresso nella struttura», sottolinea il sindaco di Vaie, Enzo Merini, che da ieri ha disposto l'invio di una pattuglia della polizia locale nei pressi della rotonda della statale 25 per verificare la provenienza delle persone che accedono al centro commerciale "Le Fonti". Sul posto era presente anche una pattuglia dei carabinieri: una situazione complessa e caotica da gestire, che ha inevitabilmente prodotto qualche equivoco quando anche alcuni residenti di Condove, Chiusa San Michele e Caprie sono stati "rispediti" nei loro comuni, anche se in realtà non erano quelle le disposizioni del Comune di Vaie.

«Sia chiaro - evidenzia il primo cittadino - non sono previste multe di alcun tipo, semplicemente i residenti a Sant'Antonino, Villarfocchiardo e Borgone vengono invitati a recarsi nelle altre strutture di piccola, media e grande distribuzione presenti a Sant'Antonino, che può contare su ben quattro supermercati. Premesso che anche il decreto del governo va in questa direzione, siamo disposti ad accettare la presenza di clienti provenienti dai comuni a est di Vaie, come Condove, Caprie, Chiusa San Michele e volendo anche una parte di Sant'Ambrogio, dove i supermercati o non sono presenti, o comunque sono di dimensioni inferiori: non la stessa cosa possiamo dire per i comuni che possono avere Sant'Antonino come punto di riferimento. Chiediamo soltanto di distribuire il flusso di persone in base alla disponibilità di strutture sul territorio: ci sembra una richiesta di buon senso per il momento difficile che tutti stiamo vivendo. La nostra non vuole essere un'azione repressiva, ma di tutela della salute pubblica: in tempi normali ognuno è libero di andare a fare la spesa dove meglio crede, dove trova i prodotti che più lo aggradano e secondo le migliori offerte, ma questi non sono tempi normali, purtroppo. Ora più che mai occorre adeguarsi alla situazione e agire di conseguenza, lasciando da parte ogni pretesa e ogni "capriccio" rispetto alle abitudini di sempre, nel rispetto delle attuali regole».

Marco Giavelli

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

#restiamoacasa: tutte le raccomandazioni da seguire

#restiamoacasa: tutte le raccomandazioni da seguire

SALUTE

Le strade di Rivoli ai tempi del Coronavirus

Le strade di Rivoli ai tempi del Coronavirus

EMERGENZA

S.Antonino: da lunedì 16 parte la spesa a domicilio per gli over 65

La centrale via Torino deserta, oggi pomeriggio

S.Antonino: da lunedì 16 parte la spesa a domicilio per gli over 65

EMERGENZA

Alpignano, l'asilo nido Don Minzoni sospende la rata di marzo

Alpignano, l'asilo nido Don Minzoni sospende la rata di marzo

EMERGENZA

Rivoli: pagamenti sospesi per zona blu, asili nido e trasporto scolastico

Rivoli: pagamenti sospesi per zona blu, asili nido e trasporto scolastico

CORONAVIRUS

Rivoli: alimentari e farmaci a domicilio per gli anziani

Rivoli: alimentari e farmaci a domicilio per gli anziani

EMERGENZA

Chiusa S.Michele: sostegno alle famiglie per le rette della scuola materna

Chiusa S.Michele: fondi dal Comune per le rette della scuola materna

EMERGENZA

M5S: «Avviare sperimentazione farmaci anti-Coronavirus anche in Piemonte»

M5S: «Avviare sperimentazione farmaci anti-Coronavirus anche in Piemonte»

MEDICINA

Rivalta: accertato un secondo caso di Coronavirus

Rivalta: accertato un secondo caso di Coronavirus

EMERGENZA